Stagione 2021-2022

Corso del Popolo, 20
34074 - Monfalcone

Informazioni:
T - 0481 494 369

Biglietteria:
T - 0481 494 664
orario:
da lunedi a sabato
ore 17-19


ert Viva Ticket Istituto di musica Antonio Vivaldi Biblioteca Monfalcone

I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio Comunicazione dell'Unità Operativa Attività Teatrali ed Espositive del Comune di Monfalcone
Tel. 0481 494 369

Realizzazione grafica e programmazione a cura di Incipit

MARTEDÌ 15, MERCOLEDÌ 16 MARZO 2022 ORE 20.45

SE NON POSSO BALLARE...
NON È LA MIA RIVOLUZIONE

ispirato a Il catalogo delle donne valorose di Serena Dandini
progetto drammaturgico e regia di Serena Sinigaglia
scrittura scenica di Lella Costa e Gabriele Scotti
con Lella Costa
scene di Maria Spazzi
ambientazione sonora di Sandra Zoccolan
costumi di Antonio Marras
Mismaonda / Centro Teatrale Bresciano / Carcano Centro d’Arte Contemporanea
partner The Circle Italia

foto

Foto di Lorenzo Piano

Marie Curie, Nobel per la fisica e Olympe De Gouges, che scrisse la Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina. Tina Anselmi, primo ministro della Repubblica italiana e Tina Modotti, la fotografa guerrigliera. Pina Bausch, che descrisse la vita danzando e Maria Callas, con la sua voce immortale. Angela Davis, che lottò per i diritti degli afroamericani e la fotoreporter Ilaria Alpi. E molte altre ancora. Entrano una dopo l'altra e ballano...
Tante eppure non ancora tutte le valorose, nella voce e nei gesti di Lella Costa che, come un gran cerimoniere, le invita a entrare e balla con loro.
Perché, come disse magistralmente una di loro, Emma Goldman, se non posso ballare questa non è la mia rivoluzione.
Serena Dandini e Lella Costa convergono all’interno di uno spettacolo teatrale che porta la firma di Serena Sinigaglia. In scena donne intraprendenti, controcorrente, che hanno lottato per raggiungere traguardi che sembravano inarrivabili.
Donne valorose che hanno segnato la storia, contribuendo all’evoluzione dell’umanità, ma che raramente vengono ricordate, con difficoltà appaiono nei libri di storia e tanto meno sono riconosciute come maestre e pioniere.

p2122 11b